Il profumo terrificante della libertà.


Normalmente sono una maniaca del controllo, e in vacanza do il meglio di me. Organizzo TUTTO. Tabelle di marcia da cui non è ammesso il minimo sgarro. Liste di cose da fare, vedere, mangiare. Arrivo a prenotare da casa i ristoranti che mi sono segnata dopo aver letto mille recensioni, sia mai che arriviamo e non c’è posto. A New York, che voglio dire, lo sanno tutti che rischi di restare senza cibo.Sacrifico sull’altare della sicurezza ogni refolo di libertà, e va da sé che potrei recitare a memoria pezzi interi estrapolati a caso dalle Lonely Planet di uno qualsiasi degli scaffali della mia libreria.
Non riesco a gestire i cambiamenti nella vita di tutti i giorni, figuriamoci a centomila km da casa.

Eppure quest’anno parto senza niente. Un volo preso all’ultimo, due alberghi in croce prenotati, guide comprate per tempo e ancora intonse. Lo so che per molti questa è la normalità: per me fino a un mese fa era fantascienza. 

Sono successe cose quest’estate che mi sarei risparmiata volentieri. Se avessi saputo che lo scotto da pagare per trent’anni di routine sarebbe stato rischiare di perdere di colpo un pezzo di vita, e poi doverne lasciare andare sul serio un altro neanche due mesi dopo, forse avrei iniziato a muovermi per tempo ad imparare ad affrontare gli imprevisti. 

Ma la vita pare sia così: non ti dà quello che vuoi ma quello che ti serve, e quando e come lo decide lei.

Parto senza aver programmato niente perché voglio vedere se l’inaspettato può anche portarmi bellezza. Parto senza aver programmato niente perché non ho avuto la forza, il tempo, la voglia di pensare a nulla. Parto senza aver programmato niente perché voglio che quest’estate mi stupisca ancora, ma in meglio. Parto senza aver programmato niente perché adesso che mi sono tuffata mi è venuta voglia di nuotare e vedere dove arrivo.

Parto senza aver programmato niente, e nonostante mi stia cagando in mano, mi sento incredibilmente libera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *