The Toronto Series – Whatever you are, in Kensington is OK.

IMG_8938

Durante la mia permanenza a Toronto ho scelto di girovagare, di spostarmi a piedi per la città, di scoprire cosa ci fosse tra un punto di noto interesse ed un altro. In questo modo si scoprono scorci e posti stupendi, come anche zone poco appetibili per un turista, si conoscono persone, si impara ad approcciarsi alla città come parte di essa. Tra i luoghi da vedere e in cui perdersi a Toronto c’è sicuramente il Kensington Market.

Situato tra College St e Dundast St West, questo quartiere è appena fuori dal centro, quello del business, quello dei negozi, ed è il cuore dell’altro centro: quello della musica, dei locali, della cultura alternativa, della Toronto più colorata e che si prende meno sul serio, la Toronto che ad una certa la cravatta se la leva, si mette le scarpe basse, per essere tutto il resto.

IMG_2421

IMG_2416

In questo piccolo quartiere si tovano mercatini, bancarelle, musica di ogni genere, pub, bar, diner, negozi bio, barbieri, tatuatori e semplicemente case.

IMG_8949

Esattamente come i servizi e i locali, in questa piccola roccaforte hippie ferma nel tempo, le persone che si incontrano sono le più diverse, ma anche, a detta mia eh, le più belle. Non c’è etnia, colore, orientamento politico o sessuale, età e stile che non si possa trovare in Kensington.

IMG_8963

IMG_8956

Arte e cibo di strada. Potreste trovarvi sul set di un film mentre mangiate un Chicken Waffel (una di quelle particolarità commestibili canadesi che ad un italiano farebbero venire un ictus solo a sentirne parlare, ma che poi sono buone e non se ne riesce più a fare a meno), oppure guardare l’erba crescere nel cofano di una macchina davanti ad un burrito grande come la macchina che state guardando.

IMG_8945
Ed è improvvisamente 1997 e 1979 contemporaneamente

IMG_8948

IMG_8942

IMG_2397

IMG_2399

Se si parla di bar e pub, a Kensington c’è l’imbarazzo della scelta, ovunque si mangia e si beve più o meno a tutte le ore e quasi tutti i locali hanno un patio o una terrazza. Io mi sono fermata, dopo un pomeriggio di scarpinate, a bere una birra al Templeton’s, su Augusta Ave: tranquillo, accogliente, con musica favolosa (ma in questa parte della città, per quanto riguarda la musica, si casca sempre in piedi!). Qui ho assaggiato le mie prime patatine canadesi, che sono un pochino, ma un pochino eh, diverse da come ce le immaginiamo noi di solito: in Canada infatti le patatine spesso vengono fatte con la patata americana, quindi dolce… a voi l’ardua sentenza.

IMG_2427
Templeton’s
IMG_8981
Templeton’s

IMG_2432

IMG_8970

 Il profumo del mercato e dell’incenso si mescolano assieme a quello del cibo e della Marijuana (che in Canada è vendibile legalmente su ricetta medica per fini terapeutici).

 

IMG_8965

Tra queste poche vie io ci ho passato un giorno intero, ho mangiato, riso, conosciuto persone, scoperto della musica pazzesca. Qui si perde di vista la linea di separazione tra quello a cui sei abituato e tutto il resto, le differenze, di qualsiasi genere siano, diventano veramente poche. Prima di arrivare a Kensington Market un canadese mi ha indicato la strada per raggiungerlo e ha aggiunto “Go to Kensington, you’ll love it. Whatever you are, in Kensington is OK”. Ed era la verità.

IMG_8951

IMG_2401

IMG_2408

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *